Consigli per comprare la vostra nuova casa

Consigli per comprare la vostra nuova casa

Comprare casa: come scelgiere quella giusta

Consigli per comprare la vostra nuova casa

Siete in procinto di acquistare o cambiare casa ma non sapete da dove iniziare?

Avete visto mille appartamenti ma avete ancora dubbi su quale possa essere quello giusto?

Non riuscite ad immaginare come poter trasformare una qualsiasi casa nella vostra casa?

Non vi preoccupate, ci sono esperti  che posso darvi consigli per comprare la vostra nuova casa e seguirvi in tutti gli step necessari a rendere una qualsiasi casa la “vostra” casa.

Ovviamente, per consigliarvi al meglio avrei bisogno di conoscere le vostre esigenze e gusti: c’è chi, infatti, ama le case all’ultimo paino e chi quelle con giardino, chi preferisce una casa luminosa ma distante dal centro e chi una in pieno centro, ecc.

Stabilite quali sono caratteristiche che la vostra casa deve avere:

  • il tipo di esposizione
  • il tipo di abitazione: indipendente, residenziale, condominiale
  • la zona
  • la metratura
  • il numero della camere
  • la presenza o meno di uno spazio esterno
  • la presenza di un posto auto o di un garage

Dopo di che basta  renderla vostra.

Ogni casa infatti può essere ristrutturata o personalizzata;  una camera si può trasformare in un soggiorno, un ripostiglio un secondo bagno, ecc.  I difetti possono diventare pregi se studiati con attenzione; un esperto saprà sicuramnete consigliarvi e verificare la fattibilità di un intervento che volete effettuare.

La vostra nuova casa è li da qualche parte, pronta per essere comprata, personalizzata e arredata.

Come capire che è quella giusta?

 

Ricordati che la scelta della casa non è legata esclusivamente alle sue caratteristiche oggettive, il più delle volte  gioca un ruolo preponderante la sfera emozionale.

A volte puoi innamorarti in modo irrazionale di un immobile o anche solo di un singolo ambiente, e quell’attimo può bastarti per capire subito che si tratta della casa giusta per te.

Sicuramente ti trovi di fronte ad una scelta importante,deve essere razionale e ben ponderata, ma è giusto tenere conto della spinta percettiva.

La casa è l’ambiente caldo ed accogliente per antonomasia, il luogo che rispecchia te stesso ed il tuo stile di vita.

Una volta scelta la casa, cosa bisogna fare?

Una volta individuata la casa preferita, prima di acquistare è consigliato fare una serie di verifiche e controlli.

Controllate  i documenti della casa; la piantina catastale, la visura, eventuali ipoteche, i verbali del condominio, certificazioni impiantistiche, ecc
E’ importante affidarsi a professionisti esperti e di fiducia, vedi notai, architetti, commercialisti.

Una volta acquistata la casa, siete solo all’inizio del percorso .

Preparatevi  mentalmente ad un periodo di stress e di spese. Con l’acquisto, infatti ci sono le pratiche notarili, e le commissioni dell’agenzia,poi quelle amministrative e infine, se volete anche arredarla o ristrutturarla ci saranno altre spese starordinarie.

Purtroppo, per quanto la casa possa sembrarvi nuova, sarà sempre necessario fare dei lavori di manutenzione o di ristrutturazione. (vedi per esempio anche solo la sistemazione degli attacchi e degli impainti di una cucina)

Valutate da subito la possibilità di fare dei lavori di ristrutturazione; perchè una casa vuota si ristruttura molto più velocemente e con meno problemi rispetto ad una arredata e in cui dovete viverci.

Scegliete infine lo stile da dare alla vostra casa, scegliete i colori, i materiali e le finiture, gli arredi e rendetela vostra.

A chi rivolgersi per ottenere il massimo dalla vostra casa?

Se dovete ristrutturare o arredare una casa , ma non sapete da dove partire, rivolgetevi ad un Archiettto o ad un Interior Designer; se invece avete dubbi sui colori e materiali affidatavi ad un Personal Shopper.

L’ Architetto o l’Interior Designer, vi aiutareanno a riorganizzare e arredare lo spazio della vostra nuova casa in base alle vostre necessità.

Inoltre vi potranno anche consigliare e aiutare con le Pratiche Edilizie/Catastali e con la scelta dell’impresa giusta a cui dare il lavoro.

L’elaborazione di un Capitolato e Computo Metrico vi permetterà di confrontare i preventivi delle varie ditte  e di scegliere quella con il miglior rapporto qualità/prezzo.

Un appartamento personalizzato sulla base dei vostri gusti e delle vostre necessità diventerà la vostra “Casa”.

Pratiche necessarie per Ristrutturare Casa

Pratiche Edilizie e Catastali

Avete già deciso la distribuzione interna degli spazi?

Avete già un progetto in pianta, quotato da dare all’impresa per effettuare i lavori? Sapete a che ditta edile rivolgervi?

Informatevi  sui prezzi e sulle tempistiche per le Pratiche Edilizie; perchè per poter iniziare a demolire bisogna prima di tutto essere in regola e avere i permessi.

Visitate la nostra pagina Architettoadomicilio, ci sono tutte le informazioni per ristrutturare casa a Genova.

Direzione Lavori a cosa serve?

Se avete poco tempo nè nessuno che vi possa seguire i lavori, affidatevi ad un esperto, controllerà il regolare svolgimento dei lavori .

Consulenza fondamentale per la migliore riuscita dei lavori con:
1) verifica esecuzione a Regola d’Arte e conformità a Progetto Definitivo (v. Capitolato);
2) rispetto tempi di esecuzione (v. Contratto d’Appalto);
3) gestione Stato Avanzamento Lavori e Pagamenti (v. Capitolato, Offerta Impresa e Contratto d’Appalto);
4) Consegna e illustrazione eventuali Progetti Esecutivi;
5) Controllo Gestione Cantiere e rispetto regole (v. Capitolato Speciale d’Appalto)

Detrazioni fiscali

Le detrazioni fiscali sono gli importi che il contribuente ha il diritto di sottrarre dall’imposta lorda (totale delle tasse sui redditi di cui si è debitori verso lo stato) per stabilire così l’imposta netta dovuta.

Quindi se avete comprato da poco la vostra nuova casa, e state valutando di ristrutturarla o di effettuare un intervento di miglioramento dal punto di vista della prestazione Energetica dell’immobile, vi consilgiamo di informarmi sulle detrazioni fiscali.

Chi sostiene spese per i lavori di ristrutturazione edilizia può fruire della detrazione d’imposta Irpef pari al 36%. Per le spese sostenute dal 26 giugno 2012 al 31 dicembre 2016, la detrazione Irpef sale al 50%.

Una detrazione del 50% spetta anche sulle ulteriori spese sostenute per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+, A per i forni, per le apparecchiature per le quali sia prevista l’etichetta energetica, finalizzati all’arredo dell’immobile oggetto di ristrutturazione.

Per chi sostiene interventi di adozione di misure antisismiche su costruzioni adibite ad abitazione principale o ad attività produttive che si trovano in zone sismiche ad alta pericolosità spetta una detrazione del 65%.

Per le prestazioni di servizi relative agli interventi di recupero edilizio, di manutenzione ordinaria e straordinaria, realizzati sugli immobili a prevalente destinazione abitativa privata, si applica l’aliquota Iva agevolata del 10%.