Attestato Prestazione Energetica APE

Attestato APE: consigli ed istruzioni

Che cos’è l’Attestato di Prestazione Energetica APE

L’ Attestato Prestazione Energetica APE o Certificazione APE certifica la prestazione energetica di un qualsiaisi immobile, cioè il consumo.

L’attestato è un documento ufficiale ed è rilasciato da un professionista iscritto nelle liste dei Certificatori Energetici della Regione Liguria.
L’Attestato rimane valido per 10 anni o fino a quando non vengono apportate modifiche sensibili all’appartamento per quanto attiene il risparmio energetico come: una ristrutturazione edilizia, il cambio della caldaia, l’aggiunta di un boiler ecc .

 A cosa serve l’Attestato di Prestazione Energetica APE

Serve per valutare le prestazioni energetiche di un appartamento o anche di un intero condominio.

In base alla classe energetica dell’immobile si potrà valutare quali sono le possibilità di miglioramento dal punto di vista del risparmio energetico.


Certificazione Energetica APE a partire da 120€


Quali sono le classi energetiche

Con la certificazione energetica, grazie a tutte le analisi e calcoli elaborati, verrà assegnata una classe energetica all’immobile  in funzione della sua Prestazione Energetica globale e di conseguenza al suo consumo energetico. (esempio prestazione energetica globale)

Classi energetiche dell'attestato APE

Classe energetica A4
Classe energetica A3
Classe energetica A2
Classe energetica A1
Classe energetica B
Classe energetica C
Classe energetica D
Classe energetica E
Classe energetica F
Classe energetica G

 

Le classi più efficienti sono le A che vanno da A4 ad A1 e a scendere le meno efficienti fino alla classe G che è l’ultima.

In ogni caso qualsiasi immobile può essere certificato anche se privo di riscaldamento, nella peggiore delle ipotesi si ricadrà nella classe G, la meno efficiente.

Qualora venissero effettuate delle variazioni dal punto di vista energetico, l’attestato APE perde di validità e la classe energetica dell’immobile potrebbe subire variazioni e sarà necessario predisporre un nuovo attestato APE.

Effettuando migliorie ed innovazioni si otterrà comunque una prestazione energetica migliore che potrà portare al passaggio ad una classe energetica più efficiente.

Scalare di una o più classi energetiche vorrà dire anche ottenere risparmi sui consumi e le differenze di consumi da una classe energetica all’altra possono essere anche molto rilevanti.

Analisi interventi migliorativi

Con l’ Analisi degli Interventi Migliorativi verrà consigliato come intervenire al meglio per migliorare la classe energetica dell’immobile.

In base alle caratteristiche dell’edilizio e dell’impianto e alle necessità e budget potranno essere consigliati interventi di isolamento perimetrale (vedi sostituzione infissi, coibentazione interna o esterna, eliminazione ponti termici, ecc), interventi sull’impianto di riscaldamaneto e di acqua calda-sanitaria (vedi sostituzione caldaia e/o generatore di acqua calda-sanitaria, rinnovamento dell’impianto di distribuzione, sostituzione elementi radianti o utilizzo di tecnologie diverse, adozione di valvole termostatiche e contabilizzazione del calore, ecc), integrazione con fonti rinnovabili (vedi pannelli solari, fotovoltaici e termici, scambiatore di calore, pale eoliche, ecc)

si otterrà anche il valore esatto del risparmio energetico annuale

Questi dati fanno riflettere su quanto sia importante nelle ristrutturazioni e nelle nuove costruzioni una progettazione che tenga conto di questi aspetti e che sia mirata alla progettazione di una Casa Passiva (chiedi info)

Certificazione Energetica APE Regione Liguria Software Celeste 3.0

Quando è obbligatorio fare l’attestato di Prestazione energetica

La Certificazione energetica è obbligatoria per vendere e per affittare un immobile. Viene quindi richiesto all’atto notarile di presentare il documento in copia originale.

Gli obiettivi dell’introduzione del Attesatto di Prestazione Energetica APE in Italia sono:
Permettere ai consumatori di scegliere la casa in base ai consumi energetici e non solo in base alle finiture estetiche, e generare una domanda importante di case a basso consumo energetico;
Informare i conduttori/proprietari degli immobili del consumo energetico degli edifici in cui vivono rendendo apprezzabile il costo economico della conduzione dell’immobile;
Sviluppare e rilanciare il settore edilizio, generando economie di scala sulle nuove tecnologie di risparmio energetico;
Sviluppare un sistema di tecnici e professionisti con know how in campo energetico;
Riqualificare energeticamente gli edifici esistenti, anche attraverso le Detrazioni al 65% per Riqualificazione Energetica, migliorando così la spesa energetica dell’intero Paese, liberando risorse da impiegare in altri campi;
Ridurre la dipendenza dell’Italia dal petrolio e altri idrocarburi;
Migliorare l’ambiente del pianeta.

Come ottenere il Certificato APE in modo rapido e cosa serve

Per l’emissione del Attestato Prestazione Energetica APE  sono necessari:

  • Piantina Catastale e visura catastale
  • Copia Documento Identità di un proprietario/a
  • Codice Fiscale di un proprietario/a
  • Se riscaldamento centralizzato: Tabelle Millesimali e dati tecnici caldaia e impianto condominiale
  • Se Riscaldamento Autonomo: Libretto Caldaia o dati marca modello caldaia
  • Se Acqua sanitaria autonoma da riscaldamento, Libretto Scaldabagno o dati marca e modello
  • Delega per l’accesso alle planimetrie catastali da tenere agli atti necessaria per il servizio di visura e piantina aggiornati di cui verrà poi consegnata copia (è possibile compilare la delega e inviare per email anche dopo)

I tempi di esecuzione della Certificazione Energetica per l’emissione dell’ Attestato di Prestazione Energetica  sono calcolati a partire dall’ottenimento di tutti i dati necessari.

Cosa molto importante, da verificare sempre, è che Attestato Prestazione Energetica APE che vi vine rilasciato sia di qualità; cioè che venga eseguita con i calcoli corretti, secondo le normative in vigore e che il tecnico a cui vi rivolgete sia abilitato.

Per la Regione Liguria è obbligatorio compilare la Certificazione Energetica dell’immobile utilizzando il software Celeste 3.0 introdotto a Dicembre 2016  pena la nullità della Certificazione.

E’ fondamentale che venga previsto un sopralluogo di un tecnico per la rilevazione completa dell’immobile in oggetto in quanto non è possibile basarsi sulla sola piantina. Molti dati vanno obbligatoriamente visualizzati e rilevati sul posto.

In caso di Certificazione non conforme alle normative e/o non corretta  sono previste pesanti sanzioni sia per il proprietario dell’immobile che per il certificatore.

Per maggiori infomazioni su i prezzi e visitate la pagina Certificazione Energetica Genova APE; un tecnico abilitato sarà a vostra disposizione per rispondere a tutte le domande.

Sanzioni in Caso di Certificato non conforme

Sanzioni per il proprietario

Chi vende un immobile senza rilasciare l’attestato di prestazione energetica all’acquirente o rilasciando un documento non conforme incorre in una sanzione amministrativa che va da euro 3.000 a euro 10.000.
Chi affitta un immobile senza dotarlo di attestato o rilasciando un documento non conforme incorre, invece, in una sanzione amministrativa che va da euro 500 a euro 5.000.

Sanzioni per il certificatore energetico

Se il certificatore redige l’attestato di prestazione energetica degli edifici o delle unità immobiliari in modo non conforme a quanto disposto dal REGOLAMENTO REGIONALE LIGURE N. 6 DEL 13/11/2012, incorre nella sanzione amministrativa da euro 300 a euro 1.500.

Se l’attestazione comporta l’assegnazione di una classe di efficienza energetica migliore, alla sanzione si aggiungono euro 10 per ciascun metro quadrato di superficie netta calpestabile riscaldata dell’edificio in oggetto, fino ad un massimo di euro 10.000.

In ogni caso, l’attestato di prestazione energetica redatto in modo non conforme è annullato e deve essere sostituito da uno conforme a cura del certificatore. Le modalità e i criteri per l’accertamento sono definiti dall’Allegato L del REGOLAMENTO REGIONALE LIGURE N. 6 DEL 13/11/2012

Nel caso il certificatore eneregtico sia oggetto di sanzione, l’ente accertatore provvede a darne comunicazione all’ordine, collegio o associazione professionale cui appartiene. L’applicazione della sanzione comporta anche la sospensione per tre mesi dell’attività di certificatore. La reiterazione della sanzione per lo stesso o per un altro motivo comporta la sospensione dell’attività di certificatore per un anno, qualora le violazioni vengano commesse nell’arco di tre anni.

Come ottenere l’attestato APE a prezzi contenuti

Il preventivo per l’attestato Prestazione Energetico APE di un immobile viene calcolato in funzione di una serie di parametri:

– Dimensione, tipologia e complessità dell’Immobile da certificare
– Distanza dai nostri uffici
– Tipologia dell’ Impianto di Riscaldamento
– Tipologia dell Impianto di Acqua Calda Sanitaria (ACS)
– Particolari caratteristiche fuori standard
Urgenza della Certificazione
– Particolari necessità sullo studio degli Interventi Migliorativi

Sul nostro sito Architetto a Domicilio trovi prezzi a partire da 120€*  per un monolocale in centro città con impianto di riscaldamento autonomo.

* prezzo escluso oneri fiscali e bolli della Regione Liguria che sono 20€ più 1.30 di commissione per ogni unità immobiliare riferito.

In caso di richiesta per due o più unità immobiliari è previsto un ulteriore sconto.

Perchè diffidare da prezzi troppo bassi

Altro aspetto importante definire lo stile complessivo degli interni, per es:

  • perché spesso vengono eseguite a distanza senza sopralluogo e senza verifiche
  • perché spesso paghi anticipatamente e non hai certezza se e quando verrà emessa la certificazione
  • perché spesso i tempi di emissione dell’Attestato APE sono molto lunghi (oltre i 2 mesi)
  • perché spesso il lavoro lo devi fare tu effettuando tutte le rilevazioni e misurazioni e fornendo i tantissimi dati necessari
  • perché spesso la responsabilità sulla validità dei dati forniti è totalmente a tuo carico
  • perché spesso se non sei in grado di fornire i dati necessari la certificazione non viene emessa
  • perché spesso se hai bisogno di aiuto devi pagare a parte un supporto a distanza o la trasferta per un sopralluogo
  • perché spesso vengono eseguite su tutto il territorio nazionale e non seguono le direttive della Regione Liguria
  • perché spesso non comprendono i Bolli della Regione Liguria
  • perché se escono dai parametri della Regione Liguria anche solo del 5% non sono ritenute valide
  • perché se la certificazione non è allegata o non è conforme il proprietario rischia da 3000€ a 10000€ di sanzione