Piano Casa Liguria 2016: Riqualificazione, Ambiente e Rilancio – In anteprima i punti salienti

Rustico-classe-AApprovato il Piano Casa Liguria 2016 riprende l’impianto normativo del Piano Casa Liguria 2015 approvato dalla precedente giunta regionale e lo rilancia con interessanti novità per la riqualificazione degli edifici esistenti.

Particolare attenzione alla riqualificazione delle aree esondabili e franose, alla semplificazione delle normative e al rilancio dell’edilizia

Si estende a tutto il territorio Ligure comprese le ampie aree dei Parchi (12% territorio), sotto il controllo e vigilanza dell’Ente Parco

Diventa Permanente e senza scadenza. Approfondisci Piano Casa Liguria




Cerchi Pratiche Edilizie e Catastali o Certificazioni Energetiche?


 I punti salienti del nuovo Piano Casa Liguria 2016

  • Incentivi per Zone Esondabili o FranoseEdificio Alluvionato in area esondabile
    si incentiva la riqualificazione di queste zone con spostamento e ricostruzione degli edifici in zone più sicure con bonus volumetrico che va dal 35% al 50%
  • Riqualificazione Estesa su tutto il territorio ligure
    Si estende la possibilità di riqualificare, sotto la vigilanza e controllo dell’Ente Parco, anche gli edifici esistenti nei 10 parchi liguri (complessivamente circa il 12% del territorio ligure) confermando gli stessi parametri di ampliamento previsti nel resto del territorio.
  • Strumenti di controllo ambientale, la difesa del suolo e la tutela del paesaggio.
    Si confermano tutti gli strumenti di controllo ambientale, di difesa del suolo e di tutela del paesaggio già presenti nell’attuale Piano Casa Liguria 2015edificio-franato
  • Semplificazione Norme Tecniche
    Si semplifica abrogando alcune norme tecniche che contenevano limitazioni alla progettazione degli interventi.
  • Ampliamento o Cambio Destinazione Uso Pertinenze
    L’ampliamento o il cambio di destinazione d’uso è esteso anche alle pertinenze degli edifici esistenti che non superino i 200 metri cubi (circa 66mq)
  • Demolizioni e ricostruzioni più agevoli
    La demolizione di edifici esistenti da riqualificare e la loro ricostruzione è resa più agevole ed estesa al territorio comunale, eliminando i vincoli di localizzazione e le condizioni per la ricostruzione presenti nella vigente legge regionale
  • Piano Casa Liguria 2016 diventa permanente
    Il Piano Casa Liguria 2016 non ha scadenza diventa permanente per dare certezze di applicabilità a cittadini, imprese e Comuni.
  • Norme per la Riqualificazione del Patrimonio Edilizio5
    I Comuni dovranno inserire nei loro piani urbanistici norme per la riqualificazione del patrimonio edilizio in conformità ai principi e alle misure di premialità previste dalla vigente legge regionale: in attesa del recepimento o in caso di norme meno “favorevoli” nei PUC rispetto alle premialità, i cittadini potranno avvalersi delle norme contenute nel piano casa.
  • Riqualificazione degli edifici condonati
    Il Piano Casa è applicabile anche agli edifici condonati, in quanto divenuti regolari a tutti gli effetti
  • Ampliamenti aumentati per edifici esistenti
    L’ampliamento degli edifici è aumentato da 170 metri cubi a 200 metri cubi (pari a circa 66mq) , in proporzione all’edificio esistente.